Sinfonia dei Sapori a Salò con la Fondazione Gualtiero marchesi per la Scuola primaria di Poggio Rusco

Nella storia di famiglia di Gualtiero Marchesi, cucina e musica si danno la mano e si cedono il passo a vicenda. Lo dimostra, al di là della parole, l’anteprima Sinfonia di Sapori del 54° Festival violinistico internazionale Estate Musicale del Garda, intitolato a Gasparo da Salò, liutaio cinquecentesco, vero e proprio architetto del suono.

Un’anteprima culinaria e musicale, organizzata dalla Fondazione Gualtiero Marchesi in collaborazione con il Comune di Salò, per raccogliere fondi e ricostruire la Scuola primaria di Poggio Rusco, colpita dal terremoto.

Insieme a Gualtiero Marchesi che presenta un primo piatto inedito, riso alle erbe fini, fagioli e gamberi di fiume, ispirato al pentagramma e al lago, si esibirà in un concerto il Trio Dandolo, formato da tre nipoti del maestro: Guglielmo, violino, vent’anni, già diplomato con lode e menzione d’onore e ammesso alla Musik Hochschule di Colonia, Bartolomeo, violoncello, diciotto anni, in attesa di diplomarsi al Conservatorio di Milano e Lucrezia, pianista, quindici anni, che ha appena ultimato il suo ottavo anno di pianoforte con il voto di dieci e lode.

Il concerto si tiene nella Sala dei Provveditori, a partire dalle 19.30 e sarà proiettato su un megaschermo allestito in piazza Vittoria, a Salò.

In programma musiche di:

Glinka, Romanza per violino, violoncello e pianoforte

Chopin, Scherzo n. 2 in sib op. 31 per pianoforte

Rossini, Une larme Tema e variazioni per violoncello e pianoforte

Saint Saëns, Introduzione e Rondò capriccioso per violino e pianoforte

Mendelssohn, primo tempo del Trio in re min n. 1 op. 49

Piazzolla, Oblivion per violino, violoncello e pianoforte

Monti, Ciarda per violino, violoncello e pianoforte

Alle 21.30, nell’Antica Cascina San Zago, in via del Colli, 13, sempre a Salò, verrà servita la cena, inaugurata con un primo piatto pensato per l’occasione da Gualtiero Marchesi.

A completare il menu ci penserà Carlo Bresciani, proprietario e cuoco della Cascina San Zago con la partecipazione del pasticcere bresciano Iginio Massari.

COME PARTECIPARE

Per partecipare alla concerto e alla cena di beneficenza bisogna versare un contributo minimo di 100 euro, specificando i dati personali e il proprio codice fiscale, attraverso un bonifico intestato a Ass. Avvocati Salò Calcio Onlus, Banca La Valsabbina ag. di Salò, Iban IT21 P051 1655 1800 0000 0025 534.

La casuale per il bonifico è la seguente: erogazione liberale per la ricostruzione della Scuola Primaria di Poggio Rusco.

È anche possibile, partecipare all’evento dell’8 luglio versando la somma minima di 100 euro negli uffici dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Salò, non godendo però dei benefici fiscali previsti per le donazioni alle Onlus.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...