Parole dal Rigoletto

Federico D’Amato e Milvo, l’amico di famiglia, raccontano

e vivono le emozioni. Le loro voci si accavallano e si cercano. Le voglio lasciare così

 

20 maggio, le 4 del mattino

A letto, sereno, con la mia fidanzata in dormiveglia,

di colpo il letto ondeggia come sul mare.

Scappa, porta d’emergenza, fuori casa con papà Gianni

La locanda è aperta, ci sono anche i cuochi

Pallino non si è neanche svegliato, come ha fatto non si sa.

L’Epicentro è Mirandola, Finale Emilia

In strada con i clienti, e poi tutto torna piano alla normalità

Quella normalità che non vuole accettare che qualcosa sia cambiato

Dai, riapriamo il Rigolettino

Ma il 29 maggio è arrivato e ce l’avevamo sotto

alle 9 e poi alle 14

l’epicentro è Novi di Modena

solo noi

alle 9 è grande la scossa 5.8 e 5.7: è lunga

Il tempo cambia la percezioni e le sensazioni sono troppo intense

alle 13 tante singole scosse attaccate

c’è un ritmo e il boato è ancora nelle orecchie

mi cascano le robe in casa e mia moglie non riesce a star sù

ci siamo riuniti tutti in un posto dove se anche fosse caduto tutto…

Illesi, in cortile,

clienti tutti via e decidiamo noi, non aspettiamo nessuno

sembra di stare in un prato con le onde e il pavimento che balla.

Nei parcheggi le macchine seguono il ritmo pauroso.

Un sisma come questo ogni 2700 anni

Nel 1500 non era così forte

Ce lo siamo dimenticati, succede.

Poi si ferma

e poi il telefono, 50, 60 telefonate al giorno: stanca ma conforta.

Ripetere fa bene alla testa e al cuore

Dall’ultimo terremoto ci siamo messi in moto

Giovanni è pessimista, pensa che ci vorrà un anno per riaprire

Allora le alternative, con la formula del Rigolettino,

e tante proposte da ovunque

Gestioni e consulenze soprattutto dal Friuli, da Milano, dalla Toscana

Ma al mio babbo piace l’Emilia

 

E Carlo Vischi ci ha chiamato per salutare e per sapere

adesso siete qui voi

Ci vediamo a Milano eh?

 

 

di Paola Sucato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...